‚ÄúContiamoci per contare‚Äú. Salvo Pogliese: “Passaggio generazionale in politica ed elezioni primarie sono temi centrali”

Primarie di partito, passaggio generazionale anche in politica, e tesseramento in vista della vicina fase congressuale del Popolo della Libertà, sono stati i temi al centro della conferenza stampa tenuta stamattina a Catania dall’on Salvo Pogliese, vice capogruppo del PdL all’Assemblea regionale siciliana.

“Contiamoci per contare” è lo slogan lanciato da Pogliese per aprire la campagna di tesseramento del PdL. «Ovviamente non si tratta», ha affermato il parlamentare regionale, «della resurrezione della politica delle tessere, per carità. Ma di certo che i giovani si impegnino in prima persona nel Pdl iscrivendosi al movimento è fondamentale per raggiungere all’interno il peso specifico necessario a far sentire realmente la loro voce».

Del resto, che il panorama politico nazionale e siciliano necessiti di un profondo rinnovamento è indubbio. «È bene premettere che la giovinezza non è un valore in sé», ha spiegato Pogliese, «e che comunque si può essere giovani a sessant’anni e vecchi dentro a vent’anni. Ma in ogni caso il problema del passaggio generazionale in politica in Italia oggi per il rilancio dell’azione pubblica va posto con forza. Bene ha fatto il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, a sollevarlo dentro il Pd. Ora c’è da porlo con serietà anche dentro le altre formazioni partitiche, a cominciare dalla nostra, che si è sempre distinta per freschezza e dinamicità».

Pogliese ha poi rivendicato la “primogenitura” dell’idea di primarie. «Più di un decennio fa, giovanissimo, sostenni dentro Alleanza Nazionale la necessità di elezioni primarie che dessero alla base la possibilità di decidere chi candidare ad una determinata carica. Le realizzai anche, in maniera provocatoria, per le amministrative del 2000. Oggi più che mai, in una situazione complessiva che, è inutile negarlo, è di grande confusione, lo sostengo con ancora più convinzione dentro il Pdl. Occorrono primarie di partito che diano alla gente la possibilità di scegliere, scegliere, scegliere».

Per quanto le scadenze elettorali più importanti per l’Isola e per Catania siano previste, a meno di colpi di scena, per il 2013, nella primavera del 2012 circa una ventina di Comuni dell’area etnea andranno alle urne per il rinnovo delle amministrazioni. «Occorre non farsi trovare impreparati», ha concluso Salvo Pogliese, «e cominciare subito a ideare il percorso virtuoso che possa portare a delle primarie serie, condotte con lealtà, primo banco di prova di quello che dovrà essere il processo di selezione della futura classe dirigente siciliana e segnatamente catanese».

Alla conferenza stampa di stamattina hanno preso parte anche Manlio Messina, consigliere comunale Pdl di Catania, Alberto Spampinato, vicepresidente nazionale di Giovane Italia, Stephen Di Stefano, segretario regionale di Giovane Italia, e Attilio De Luca, della direzione nazionale di Azione Universitaria.

 

Post Tagged with , , ,

Comments & Responses

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>