Finanziaria regionale ‘lacrime e sangue’, molte tasse e pochissime norme per lo sviluppo

“Non posso che esprimere una valutazione fortemente critica per una Finanziaria tutta ‘lacrime e sangue’ che contiene molte tasse e pochissime norme per lo sviluppo della Sicilia.”.Così l’on Salvo Pogliese, vice capogruppo del Popolo della Libertà all’Ars, commenta l’approvazione della Finanziaria e del Bilancio regionale.“Fra le rarissime norme capaci di produrre sviluppo per l’economia siciliana – continua il parlamentare – sono da menzionare tre emendamenti da me presentati, e approvati dal Governo regionale, sul finanziamento con 3 milioni di euro, e la proroga fino al 31 dicembre 2013, della legge regionale 11/2011, legge di cui sono stato il primo firmatario, che prevede l’esenzione IRAP per le nuove imprese giovanili e femminili, e la proroga sempre fino al 31 dicembre 2013 della c.d.‘Legge Cuffaro’, ovvero l’art 60 L.R. 2/2002, come sollecitato dalle associazioni di categoria, che favorisce la ricomposizione fondiaria, evitando l’eccessiva parcellizzazione delle imprese agricole, aumentando le economie di scala e ottimizzando il ritorno degli investimenti ne l settore agricolo.”

Comments & Responses

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>