La Regione siciliana celebri ufficialmente il Giorno del Ricordo

L’on. Salvo Pogliese, vicepresidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, in qualità di primo firmatario ha presentato, con i colleghi Falcone, Assenza e Figuccia, un’interrogazione al presidente Crocetta per chiedere che anche la Regione siciliana predisponga una serie di iniziative ufficiali per celebrare il ‘Giorno del Ricordo’ che ricade il 10 febbraio di ogni anno.

“Tra gli anni 1943 e 1945 – ricorda Pogliese – nelle zone dalmate, fiumane e istriane dell’Italia nord orientale i gruppi partigiani comunisti, che propugnavano l’annessione di quelle terre alla Jugoslavia del Maresciallo Tito, iniziarono una vera e propria operazione di pulizia etnica ai danni della popolazione locale. Le ultime stime parlano di 15.000 italiani fatti sparire all’interno delle foibe, grotte naturali tipiche delle zone carsiche: la crudeltà e l’odio di questi uomini portarono a un vero e proprio massacro ai danni di civili inerti, molti dei quali antifascisti ma profondamente legati alla Patria e che non accettavano l’annessione a un paese governato da una dittatura comunista”.

“Ci sono voluti più di 60 anni – sottolinea il vicepresidente dell’Ars – per squarciare il velo di silenzio su quanto successo in Istria, Fiume e Dalmazia. Con la Legge 92 del 2004, la Repubblica Italiana ha stabilito che il giorno 10 febbraio deve essere dedicato al “Giorno del Ricordo”, al fine di conservare e rinnovare la memoria di questa tragedia”.

“In tutt’Italia fervono i preparativi per celebrare degnamente questa triste ricorrenza – rileva Pogliese – Enti regionali e comunali dell’intero Paese hanno previsto eventi in occasione del “Giorno del Ricordo” e anche in Sicilia, le Amministrazioni comunali più importanti, hanno in programma varie manifestazioni e convegni al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle Foibe. La Regione siciliana invece pare non abbia ancora ritenuto necessario predisporre iniziative per la “Giornata del Ricordo”, dimostrando così scarso rispetto per la memoria di questi fratelli italiani barbaramente uccisi.”.

“Chiediamo pertanto al presidente Crocetta – conclude l’on. Pogliese – di sanare questo grave vulnus e di non permettere che sia ‘uccisa’ la memoria degli italiani fatti sparire nelle foibe. La Sicilia non può e non deve mancare a quest’appuntamento, il Governo regionale ha l’obbligo morale e storico di predisporre eventi ufficiali che ricordino anche nella nostra Isola la tragedia delle Foibe.”.

Comments & Responses

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>