Licenziamenti Micron inaccettabili, la Regione siciliana faccia sentire forte e chiara la sua voce

“I 128 licenziamenti stabiliti dalla multinazionale Micron per la sua sede di Catania rappresentano un colpo durissimo per l’economia, non solo cittadina ma dell’intera Sicilia, con gravi ripercussioni per il tessuto sociale.”.

Lo dichiara l’on. Salvo Pogliese, vice presidente dell’Assemblea regionale siciliana, intervenendo sulla vicenda della multinazionale Micron che ha stabilito il licenziamento di 128 lavoratori della sua sede di Catania.

“La Sicilia non può permettersi di assistere inerte al continuo depauperamento del suo tessuto economico ed occupazionale, – continua il vice presidente dell’Ars Рa maggior ragione in occasione di vicende come quelle della Micron, la cui decisione di licenziare nel suo stabilimento catanese non appare in alcun modo fondata. L’azienda infatti non è in crisi, e nell’ultimo anno ha ottenuto importanti profitti reinvestiti esclusivamente nelle sue sedi estere.”.

“Auspico che, nell’incontro di lunedì prossimo a Catania con i rappresentanti della Micron, la Regione siciliana faccia sentire forte e chiara la sua voce – conclude Pogliese Рchiedendo l’immediata revoca dei licenziamenti nello stabilimento etneo.”.

Comments & Responses

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>