Marcia del lavoro produttivo: “Segnale forte alla politica e al governo regionale che non può essere disatteso”

“La Sicilia che lavora e produce ha mandato un segnale fortissimo alla politica e al governo regionale: basta con le clientele, stop allo sperpero di fondi europei, √® ora d’interventi concreti e immediati per sostenere l’economia siciliana.”.

Cos√¨ Salvo Pogliese, vice capogruppo del PdL all’Assemblea regionale siciliana, commenta la “marcia del lavoro produttivo” che ha visto ieri a Palermo sfilare insieme industriali, operai, padroni, impiegati, braccianti e proprietari terrieri.

“Quella di ieri – continua il parlamentare regionale – √® stata una protesta significativa e propositiva di cui la classe politica siciliana non pu√≤ non tenere conto, il governo regionale soprattutto non pu√≤ continuare a perdere i fondi dell’Unione europea e disattendere le normative approvate dall’Ars a sostegno dell’occupazione e dell’agroindustria che avrebbero gi√†, se attuate, prodotto benefici effetti sull’asfittica economia dell’Isola.‚Äù.

“Gli indicatori economici sono chiarissimi -conclude Pogliese Рla Sicilia sta affondando sotto il peso di una crisi economica che si sta trasformando in vera emergenza sociale, ma il Governo dell’Isola è da anni paralizzato nella sua azione amministrativa con un Lombardo incapace di rispondere alle reali e urgenti esigenze della Sicilia ma, incredibilmente e irresponsabilmente, capace di continuare a perdere provvidenziali fondi erogati dall’Europa proprio per lo sviluppo della nostra isola.”.

 

Comments & Responses

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>