Murale di Borsellino imbrattato. Salvo Pogliese: “Anche a Catania la madre degli stupidi è sempre gravida”

“Anche a Catania la madre degli stupidi è sempre gravida”. Con questa sferzante affermazione l’on. Salvo Pogliese, vice capogruppo del Popolo della Libertà all’Ars, commenta il gesto del vandalo che ha imbrattato il murale rappresentante Paolo Borsellino realizzato dai ragazzi dello Spazio Libero Cervantes alla circonvallazione di Catania.

“E’ chiaramente il gesto di uno stolto Рcontinua Pogliese Рche testimonia la pochezza umana di chi l’ha compiuto, ma è nello stesso tempo un fatto gravissimo e che deve essere stigmatizzato con la massima forza. Il murale realizzato dai ragazzi del Cervantes, al pari di quelli disegnati dai ragazzi di Addiopizzo, è un bellissimo simbolo di una gioventù catanese che onora, ed ha come riferimento valoriale, un eroe dell’antimafia e della legalità come Paolo Borsellino che ha sacrificato la propria vita per la lotta alla criminalità.”

“Questi murales Рconclude il parlamentare Рsono simboli di legalità, per questo invito tutti i catanesi ad adottarli e segnalare alle forze dell’ordine chiunque osi imbrattarli”.

 

Comments & Responses

One Response so far.

  1. Budoy scrive:

    e brava ITALIA. cosi’ si fe0. ah ah povera clouna, sei li che piangi? balotelli ti ha dato 2 bei calci in culo. ecco, lui dobbiamo madare a bruxelles. non quella mozzarella di monti. l’unico mario che rappresenta l’italia e8 balotelli. altro che darghi e monti. e non e8 neppue nato in italia. e8 pif9 italiano lui, il balotelli, di quegli altri 2 venduti servi della goldman sachs. che DIO vi porti dritti al’inferno. infami!!!! credo che tutta europa stasera ha tifato italia. e tuta europa e8 stata contenta che gli abbiamo suonati sti crukki. potevano anche beccarsi un 3-0.by DORF

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>