Preoccupa l’atteggiamento sull’immigrazione di alcuni stati Ue che rischia di vanificare l’attesa inversione di rotta

L’europarlamentare siciliano del PPE, on. Salvo Pogliese, ha preso parte oggi al dibattito in Aula sulle dichiarazioni del Consiglio e della Commissione circa l’Agenda europea sull’immigrazione.

L’on. Salvo Pogliese, pur rilevando come “l’Unione Europea avrebbe dovuto fare di più in termini di controllo e contrasto dei flussi migratori” ha salutato favorevolmente “la presentazione dell’Agenda europea, soprattutto in merito alla triplicazione delle risorse destinate all’agenzia Frontex per le operazioni Triton e Poseidon, e per lo schema di ripartizione delle quote di migranti richiedenti asilo tra i diversi paesi europei”.

L’on. Pogliese – che è componente della Commissione europea per le Libertà civili – ha affermato tra l’altro: “Quel che preoccupa, è l’atteggiamento di alcuni stati membri che rischia di vanificare questa tanto attesa inversione di rotta. L’egoismo degli stati, non può e non deve prevalere. Adesso, il Consiglio è chiamata ad operare bene e con giustezza perché non venga vanificato il lavoro della Commissione europea”. Per l’on. Pogliese “E’ imprescindibile, inoltre, lavorare a monte e non a valle, favorendo contatti e accordi bilaterali con i paesi del nordafrica: da un lato perché quei paesi vengano aiutati nei necessari progetti di sviluppo e, dall’altro, perché siano garantiti i rimpatri per i migranti irregolari. Massima solidarietà per i richiedenti asilo regolari ma altrettanta intransigenza per i migranti clandestini”.

Comments & Responses

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>