Tutelare i lavoratori del call center Qè di Paternò

“Occorre fare tutto il possibile affinché gli oltre 600 operatori del call center Qè di Paternò ricevano, non solo gli stipendi arretrati, ma soprattutto ottengano garanzie certe per il loro posto di lavoro a tutela del loro futuro e di quello delle loro famiglie.”.

Lo dichiara l’on. Salvo Pogliese, parlamentare europeo di Forza Italia, intervenendo sulla vicenda dei dipendenti del call center Qè di Paternò che da un mese non percepiscono i loro compensi, nonostante la firma dei contratti di solidarietà.

“Non posso che augurarmi – continua il parlamentare europeo – che le voci di nubi sul futuro dell’azienda Qè riferite dai sindacati non corrispondano al vero, ma nella malaugurata ipotesi che invece abbiano fondamento di realtà occorre attivarsi, ad ogni livello, per sventare quest’ennesima perdita di vitali posti di lavoro ai danni della nostra già boccheggiante economia isolana.”.

 

Comments & Responses

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>